The Italians – UPDATES

Le nostre proposte di legge, i risultati del duro lavoro e delle ricerche dei team è quasi pronto, abbiamo però deciso di posticipare la pubblicazione e la condivisione con voi dei testi delle proposte a settembre. Avevamo previsto giugno come una sorta di scadenza per queste, ma tra impegni di lavoro, di studio e tutte le altre cose cui ognuno di noi deve fare i conti, abbiamo deciso di posticiparle di un paio di mesi. Meglio prendersi del tempo in più e fare le cose fatte per bene, che rincorrerci in tre diversi continenti e condividere con voi dei testi frutto solo della fretta. Le proposte di legge, come forse saprete, non sono per noi un goal da raggiungere ad ogni costo, né tantomeno un punto di arrivo. Sono invece una nuova partenza, un risultato da condividere con voi così come abbiamo condiviso questi mesi, quasi un anno ormai, di ricerche, proposte e dibattito. I tesi delle proposte di ogni team saranno pubblicate e in free download sul nostro sito, quello che ci aspettiamo da voi sono consigli. Sentitevi liberi di leggere, scaricarle, modificarle, inserirvi dei commenti, critiche o suggerimenti e rinviarle a noi, faremo tesoro di ogni consiglio, di ogni critica. Volete anche solo fare una domanda? Fatela. Siete curiosi di sapere come hanno lavorato i team? Chiedete pure. Vi sarete forse accorti, spulciando i nostri album dedicati ad ogni team, che gli aggiornamenti del team energia sono stati carenti e vi sarete sicuramente chiesti il perché. Non vi nascondiamo nulla e vi spieghiamo il perché: a settembre ogni team ha scelto il suo topic tra tante, tantissime idee stimolanti ed ogni team ha iniziato i propri lavori. Dopo poco, tra le prime difficoltà nel mettere in connessione persone sparse in tre diversi contenti, sono sorte le prime gioie per i risultati ottenuti, ma anche le prime perplessità e fra tutte – in questo caso – quella di aver scelto un topic non solo non facile (ma questo rientrava proprio nella nostra sfida), ma che era seguito nello stesso tempo dal governo, la tematica non poteva quindi essere studiata in un modo migliore, ovvero più efficiente e noi puntiamo proprio all’efficienza. E’ per questo che il team, dopo attente considerazioni e parecchio dispiacere, ha deciso di non continuare il lavoro, ma di fermarsi per ricercare e formulare un topic dove ci sia più libertà di azione per il prossimo anno. Insomma, imparata la lezione non ha deciso di mollare o abbandonare The Italians, ma fermarsi, riordinare le idee e trovare, per il prossimo anno, il metodo e il topic giusto da affrontare. Speriamo quindi di non avervi in qualche modo deluso, ma che possiate comprendere (e far tesoro anche voi di questa esperienza) le difficoltà e l’impegno che si affrontano in un progetto così ambizioso. Continueremo quindi a rendervi partecipi di ogni sviluppo del progetto, così come vi abbiamo sempre promesso e, ce lo auguriamo, fatto come meglio potevamo. Continuate pure a seguirci quotidianamente qui su Facebook e su Twitter, sul nostro sito web e ricordate: a settembre condivideremo con voi i nostri risultati ed i progetti di legge e, non scodatelo, abbiamo previsto l’apertura di un nuovo panel che abbiamo deciso di chiamare CULTURA. Potrà sembrarvi un po’ generico chiamare “CULTURA” un nuovo panel, ma vi ricordiamo che la scelta è voluta: vogliamo non imporre nessun limite alla ricerca, non vogliamo imbrigliare un nuovo panel in una definizione (e di conseguenza in un lavoro) troppo specifico, vogliamo sentire la vostra, vogliamo lasciare liberà di scelta e quindi una maggiore accuratezza nel lavoro che il uovo team andrà poi a svolgere. Adesso sta a voi, sta a te far sentire la tua voce, raccontarci la tua esperienza e regalarci quei consigli utili a crescere, a lavorare e a farlo in una maniera nuova, a pensare out of the box. The Italians, UNCONVENTIONAL THINKING.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento